Ecotassa - Importazioni

Aggiornamento Ecotassa 2021: emissioni di CO2, nuovo ciclo WLTP e vecchio NEDC

Agenzia GAMMA Normative 5' di lettura

Le auto vengono catalogate secondo diversi parametri. Negli ultimi anni, uno dei fatti che più incide è il ciclo di omologazione riguardante le emissioni. Fino ad oggi hanno convissuto due protocolli (NEDC e WLTP), ma dal 2021 ne resterà solo uno: il WLTP. L’obiettivo di queste due norme è lo stesso: misurare gli elementi inquinanti regolamentati (CO/HC/Nox/Particolato) e il consumo espresso in CO2 nel ciclo di omologazione per un dato veicolo.

Controllo automatico
Verifica classe ambientale
(categoria Euro ed emissioni CO2)

Una volta selezionato il tipo di veicolo, è sufficiente inserire il numero di targa
(fonte: Ministero dei Trasporti)


Immatricolazioni DOPO il 01/01/2021

Dal 01/01/2021 per le nuove immatricolazioni di autoveicoli nel punto V.7 della Carta di Circolazione verrà riportato il valore dell’emissione di CO2, rilevata secondo il protocollo WLTP.

Punto V.7 (emissioni di CO2) sulla Carta di Circolazione
Punto V.7 (emissioni di CO2) sulla Carta di Circolazione

Se il veicolo ha due alimentazioni nel punto V.7 sarà stampato il valore minore tra le due emissioni di CO2 e nelle Righe Descrittive del terzo riquadro sarà riportato il valore maggiore.

Se presenti nel COC, inoltre nelle righe descrittive, saranno riportati i valori delle Emissioni di CO2 rilevati secondo il protocollo NEDC.

Esempio di COC con valori di emissioni di CO2 rilevati secondo il protocollo NEFZ (valori più bassi) e secondo il protocollo WLTP (valori più alti)
Esempio di COC con valori di emissioni di CO2 rilevati secondo il protocollo NEDC/NEFZ (valori più bassi) e secondo il protocollo WLTP (valori più alti)

N.B. le sigle NEDC (in inglese) e NEFZ (in tedesco) identificano lo stesso ciclo di omologazione:

  • NEDC: in inglese New European Driving Cycle
  • NEFZ: in tedesco Neuer Europäischer FahrZyklus

Immatricolazioni PRIMA del 01/01/2021

Si precisa che per i veicoli immatricolati prima del 01/01/2021 nella stampa di una nuova carta di circolazione, verrà riportata al punto V.7 l’emissione di CO2 rilevata secondo il protocollo NEDC, mentre nelle Righe Descrittive saranno riportati i valori, se presenti nel COC, rilevati secondo il protocollo WLTP.

Riparametrata anche l’ECOTASSA

Fino al 31/12/2020, in considerazione dell’adozione sulla carta di circolazione, del vecchio dato sulle emissioni di CO2 basato sul ciclo NEDC (che riporta valori di emissioni più bassi) le soglie per l’applicazione dell’Ecotassa erano:

  • 161-175 g/km: 1.100 euro
  • 176-200 g/km: 1.600 euro
  • 201-250 g/km: 2.000 euro
  • Oltre 250 g/km: 2.500 euro

Oggi, in considerazione dell’adozione, sulla carta di circolazione, del dato sulle emissioni di CO2 risultante dal ciclo WLTP (che riporta valori di emissioni più alti), la norma, per le auto immatricolate tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2021, innalza anche le varie soglie dell’Ecotassa, i cui importi, però, non cambiano:

  • 191-210 g/km: 1.100 euro
  • 211-240 g/km: 1.600 euro
  • 241-290 g/km: 2.000 euro
  • Oltre 290 g/km: 2.500 euro

Leggi anche:

NEDC e WLTP: ecco le differenze

Introdotto nel 1992, il protocollo Nedc (New European Driving Cycle) è diventato oggi obsoleto ed è stato gradualmente sostituito da settembre 2017 dal nuovo protocollo Wltp (Worldwide Harmonized Light Vehicles), una procedura di prova armonizzata a livello mondiale per i veicoli leggeri molto più vicino alle reali condizioni di utilizzo del veicolo.Il nuovo test offre ai consumatori una visione più realistica delle emissioni e del consumo di CO2 dei veicoli con dati molto più rappresentativi.

La convivenza dei due protocolli fino al 2021

Il protocollo WLTP ha ufficialmente sostituito la precedente procedura di prova NEDC nel settembre 2017 per le autovetture e nel settembre 2018 per i veicoli commerciali leggeri (classi II e III). Ma, per evitare confusione nei consumatori tra i due valori, il periodo di transizione è stato esteso da settembre 2017 a gennaio 2021. Durante questo periodo, a seconda del Paese, i valori di consumo e CO2 utilizzati per le classificazioni venivano riportati l’uno, l’altro o entrambi, ma sempre gli stessi per tutti i produttori all’interno dello stesso Paese.

Pertanto i valori WLTP sono stati utilizzati in Finlandia dal 09/2018, in Portogallo dal 01/2019, in Francia dal 01/03/2020. L’utilizzo dei valori NEDC CO2 per alcuni Paesi in Europa continuerà fino al 12/2020, come per esempio in Italia e in Spagna.

WLTP: un protocollo comune a livello globale

La procedura di prova armonizzata a livello mondiale per i veicoli leggeri (WLTP) consente la misurazione degli inquinanti regolamentati (CO/HC/Nox/Particolato) e il consumo durante questo ciclo. Questa nuova procedura ha introdotto condizioni di prova più realistiche per fornire informazioni più rappresentative.Inoltre, oggi gli automobilisti sono sempre più interessati alle questioni ambientali e per questo le emissioni regolamentate (CO, HC, Nox, Particolato) e il consumo sono parte integrante dell’acquisto di un veicolo. Era quindi importante che le condizioni di prova/test fossero il più possibile vicine al comportamento effettivo riscontrato poi nella realtà.

Le differenze tra omologazione NEDC e WLTP

I vantaggi dell’omologazione WLTP

Il nuovo test di omologazione è stato sviluppato allo scopo di essere utilizzato come ciclo di prova universale pertanto fornisce ai consumatori una visione più realistica delle emissioni dei veicoli perché le condizioni di prova si basano su una rappresentazione più vicina alle condizioni di guida effettive. Questo impone condizioni di test ridefinite e più severe: introduce test a velocità più elevata con tempi di test significativamente più lunghi (30 minuti invece di 20). Inoltre, per ottenere emissioni di CO2 più rappresentative, il nuovo protocollo di omologazione include sia l’equipaggiamento di serie che tutti gli optional del veicolo al fine di produrre valori di consumo di carburante ed emissioni di CO2 basati sull’aerodinamica, il peso e la resistenza al rotolamento del veicolo configurato, con tutte le sue dotazioni e opzioni reali.Infine, il WLTP è stato sviluppato utilizzando dati di guida reali raccolti da tutto il mondo rappresentando quindi meglio i profili di guida giornalieri. Pertanto, le emissioni di inquinanti e di CO2 sono comparabili in tutto il mondo.