Collaudi e Revisioni

Nuovo Certificato di Revisione (rimandato al 31 marzo 2019)

Agenzia GAMMA Normative

L’art. 8 del Decreto Ministeriale 214 del 19/05/2017 prevede che a seguito della effettuazione della Revisione venga prodotto un Certificato di Revisione (Decreto di recepimento della Direttiva 2014/45/UE del Parlamento europeo e del Consiglio).

Rimandato al 31 marzo 2019

Il successivo Decreto 211 del 18/05/2018 ha rimandato il rilascio di tale Certificato di Revisione a partire dal 31 marzo 2019 (per consentire i necessari approfondimenti per l’implementazione delle procedure informatiche che consentiranno la produzione e la stampa di tale Certificato con tutti gli elementi di cui all’allegato 2 del Decreto Ministeriale 214 del 19/05/2017.

ATTENZIONE: Anche se il rilascio del Certificato di Revisione è stato rimandato al 31 marzo 2019, dal 21 maggio 2018 partirà la fase sperimentale (che si concluderà l’1 giugno 2018) di rilascio del Nuovo Attestato di Revisione (ossia il nuovo modello di etichetta adesiva da applicare al Libretto), che riporterà anche la data di scadenza della Revisione.

Verifica ultima Revisione e Km reali

Il Certificato di Revisione

Il certificato di revisione rilasciato in seguito a un controllo tecnico deve comprendere almeno i seguenti elementi preceduti dai corrispondenti codici armonizzati dell’Unione:

  1. numero di identificazione del veicolo (numero VIN o numero di telaio);
  2. targa di immatricolazione del veicolo e simbolo dello Stato di immatricolazione;
  3. luogo e data del controllo;
  4. lettura del contachilometri al momento del controllo, se disponibile;
  5. categoria del veicolo, se disponibile;
  6. carenze individuate e livello di gravità;
  7. risultato del controllo tecnico;
  8. data del successivo controllo tecnico o scadenza del certificato attuale, se questa informazione non è fornita con altri mezzi;
  9. nome dell’organismo che effettua il controllo e firma o dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo;
  10. altre informazioni